[compagnia...]

[la nostra storia...]

Teatro nelle Foglie è uno spazio culturale itinerante, nato per scrivere, produrre, mettere in scena e distribuire opere di circo-teatro.

 Sotto il nostro tendone si uniscono la forza del circo, l’improvvisazione del teatro di strada e la poesia del teatro di figura.

 

 

 Marta Finazzi 

Genoa, IT - 1987

Artista di strada, attrice di teatro-circo, scenarista ed insegnante di

discipline aeree

 

 Nicolas Benincasa 

Buenos Aires, ARG - 1979

Clown, mimo, giocoliere, equilibrista, attore di

teatro-circo, scenogrqfo, musicista

 Elena Fresch 

Pordenone, IT - 1982

Artista di strada, da pista e da palco, acrobata, clown

Matteo Mazzei 

Genoa, IT - 1980

Artista di strada, da pista e da palco, acrobata, clown

 

Nell'epoca del take away e del coffee-to-go, anche il mondo dello spettacolo è pronto per un'innovazione: il teatro pret-a-porterUna struttura teatrale itinerante, un centro culturale temporaneo che si presenta sotto le spoglie di un tendone da circo.

Ma attenzione, perché circo non è. Non ci sono animale ad accogliervi, né zucchero filato ad appiccicarvi le dita. Quello che vi trovate davanti è a tutti gli effetti un teatro, solo un pò particolare: è un teatro nelle foglie. Un teatro che può essere allestito su un prato, o in una piazza, o fra gli alberi di un parco. Un teatro itinerante, che sorge nel cuore della città, propone il suo piccolo mondo di poesia, e riparte.

Quattro artisti poliedrici sono il motore di questo progetto: da anni sulle scene come clown, attori, acrobati; da anni al servizio della narrazione per immagini, come scenografi, autori, registi; da anni al contatto col pubblico, come artisti di strada. Oggi si sentono pronti per dare un passo in più, per dare vita a un progetto più grande e ambizioso: non più portare solo in scena i propri spettacoli, bensì generare il contenitore all'interno del quale opere proprie e di altre.compagnie possano circuitare.

Diventare a tutti gli effetti operatori culturali  con un teatro proprio. Con una piccola particolarità: il teatro in questione cambia indirizzo ogni due settimane, va dove i venti del cambiamento lo portano.

 

La compagnia Teatro nelle Foglie è composta da Elena, Marta, Matteo e Nicolas. Quattro artisti di strada, quattro circensi, quattro clown, quattro macinatori di kilometri, quattro organizzatori di eventi, quattro amici così spericolati da decidere di credere nei propri sogni.

 

TnF è un centro culturale itinerante: un tendone da circo che ospita spettacoli, laboratori, occasioni di aggregazione sociale.

Crediamo nel teatro-circo e nelle arti sceniche come strumento di trasformazione sociale e culturale.

Crediamo nel buon esempio che il circo può dare ai più giovani, facendogli conoscere una socialità sana, partecipativa e attiva.

Ci sono moltissimi comuni italiani che non sono dotati delle infrastrutture adatte a poter offrire alla propria popolazione una programmazione culturale e artistica, e questo forse è uno degli elementi che induce sempre più giovani ad abbandonare le province e lasciare che si spopolino i paesi, per andare a vivere in città, dove l’offerta di intrattenimento e culturale è più accessibile.  Decentralizzare la cultura può essere un modo per far tornare a vivere le province.

 

Prendendo spunto dai circhi tradizionali che viaggiano di paese in paese, TnF vuole reinterpretare questa modalità secondo le necessità attuali, proponendo non solo uno spettacolo viaggiante, bensì un vero e proprio spazio culturale itinerante, che porti con sé una proposta di intrattenimento colta, con proposte artistiche di qualità, che parlino un linguaggio accessibile ai giovani ma senza cadere nella commercializzazione dell’intrattenimento, ovvero dando priorità all’interesse artístico e culturale di una proposta più che alla facilità della stessa.

LA COMPAGNIA

 

 Marta Finazzi 

 

 

 

Da bambina, guardando il circo di Montecarlo in televisione, chiede alla mamma come si fa a diventare trapezista. Alla risposta “non si può, devi essere nato nel circo” cerca la cosa più simile che la sua città, Genova, le offre e trascorre l’infanzia nella ginnastica artistica.

 

A 18 anni si iscrive alla Scuola di Cinema di Milano come sceneggiatrice e successivamente si laurea presso l’Università di Genova in Lettere.

Nel frattempo scopre il “nuovo circo”, e inizia ad approcciarsi alle discipline aeree da autodidatta, creando un rapporto personale e analitico con gli attrezzi. Studia poi tecnica circense in Argentina (tessuti aerei, rete, corda liscia, corda volante, trapezio fisso e duo). Tornata in Europa inizia un percorso di approfondimento sulla tecnica dinamica alla corda con maestri di altissimo livello. Parallelamente lavora sulla qualità di movimento grazie a percorsi di formazione di danza contemporanea.

 

Crea il progetto solista “Maldimar” con lo spettacolo di teatro-circo “Immaginaria, fantasie aeree”, una ricerca su come materializzare la fantasia e portarla in scena.

Ha lavorato con la compagnia di teatro di strada Duo Artemis di cui è co-fondatrice e con la compagnia di circo con tendone Circo Patuf. 

Si occupa della direzione artistica di “El OttO”, un luogo di creazione di circo e arti sceniche nonchè un piccolo teatro indipendente che ha visto nascere la prima produzione di Teatro nelle Foglie, Ballata d'Autunno.

www.maldimar.com

 

 

 

 

Il suo umorismo tagliente e dissacrante si rivolge agli adulti, ma conquista anche i bambini attreaverso il linguaggio universale della gestualità.

Usa sapientemente playback, música e manipolazione di oggetti per ridere di se stesso e dei cliché dell’uomo.

 

Nato e cresciuto a Buenos Aires, si avvicina giovanissimo al mondo circense. Sta ancora frequentando il liceo quando inizia a lavorare come artista di strada. La sua prima compagnia nasce nel 1998.

Fin dall'inizio della sua carriera si dedica ad approfondire l'arte del mimo e la ricerca del proprio clown, chiamato "El Niño del Retrete". Nel 2003 presenta il primo spettacolo solista, "Cartoon Toylette", il cui successo lo porta in tournée per tutto il Mondo. La partecipazione a festival di portata internazionale gli frutta vari premi in Argentina, Spagna, Olanda e Germania.

In parallelo si è dedicato al progetto artístico “Famiglia Barton”, una band comica, e a “Caries”, band di música  sperimentale con spiccate connotazioni teatrali.

 

Ora risiede in Europa, dividendosi tra Spagna e Italia. A Barcellona fonda e gestisce il teatro indipendente "El OttO", un luogo di creazione di circo e arti sceniche nonchè un piccolo teatro indipendente che ha visto nascere la prima produzione di Teatro nelle Foglie, Ballata d'Autunno.

In Italia dirige il collettivo artístico Circo Patuf, compagnia di circo contemporáneo con chapiteau, nata nel 2009 e affermatasi sulla scena italiana a partire dal 2015 grazie allo spettacolo di teatro-circo “In Alto Mare”. 

www.ninoretrete.com

 

 

 

 

Nata nei mitici anni '80 in un piccolo paese della provincia di Pordenone, Elena passa i suoi primi 18 anni sognando, un giorno, di poter partire alla scoperta del mondo.

Appena terminati gli studi superiori si trasferisce a Bologna per diventare una biologa.

 

Missione però interrotta dall’incontro, al Ferrara Buskers Festival, con Matteo Mazzei che le da il coraggio di mollare tutto e partire alla conquista di un sogno. Viaggiare, fare spettacoli, divertire e divertirsi.

 

Così, dopo aver frequentato insieme la scuola di cirko di Torino, nasce la compagnia "Nanirossi". Continua la sua formazione in Svizzera, Belgio e Francia, specializzandosi nella tecnica del mano a  mano, con una forte contaminazione clownesca. Con i "Nanirossi" crea diversi spettacoli tra cui Nanirossi Show, R4 fuga per la libertà, Sogni in Scatola,...) i quali ricevono numerosi premi a livello nazionale e internazionale.

 

È ora pronta per inseguire un altro sogno, avere un teatro viaggiante!

www.nanirossi.it

 

 

 

 

Matteo arriva al circo per caso nel 2000. La sua voglia di sperimentare sempre qualcosa di nuovo lo porta ad imparare le basi della giocoleria durante gli studi di ingegneria a Genova. Il mondo della giocoleria gli da la possibilità di scoprire l’universo dell’arte di strada, e in seguito del circo contemporaneo.

 

Nel 2002 grazie un incontro fortuito con Elena Fresch abbandona gli studi per inseguire insieme il desiderio di diventare un artista di strada. Alla ricerca di una formazione arriva in Spagna dove segue dei corsi preparatori. Questi gli permetteranno di essere ammesso  alla scuola di circo Vertigo a Torino nel biennio 2003/2005.

 

Negli anni successivi prosegue gli studi in giro per mezza Europa specializzandosi nella tecnica del mano a mano. Parallelamente coltiva il suo interesse per l’arte del far ridere gli altri seguendo svariati stage di clown coi migliori presenti sulla scena tra cui: L. Bassi, P. Byland, P.Radice, P. Nani, J. Johnson, Avner, Sue Morrison, A. Casaca, R. Puccetti, Le Roi Vagabond.

 

Assieme alla sua compagna fonda la compagnia "Nanirossi" con cui dal 2003 si esibisce creando diversi spettacoli di teatro di strada e circo contemporaneo tra cui Nanirossi Show, R4 fuga per la libertà e Sogni in Scatola che si aggiudicano diversi premi in Italia e all’estero.

 

Fin dai primi anni di spettacolo coltiva il sogno di un tendone da circo…e magicamente questo si concretizza finalmente nel 2018 con l’incontro di Nicolas e Marta ed il progetto del Teatro nelle Foglie.

www.nanirossi.it